17 giugno 2019

A Monza un servizio per comunicare con le persone sorde

Servizio Emergenza Telegram per comunicare con i cittadini sordi in situazioni di emergenza è disponibile a Monza: un progetto di comunicazione accessibile ed inclusiva

Già utilizzato da diversi Comuni, garantirà un nuovo servizio informativo per le persone sorde residenti nel Comune di Monza. È stato approvato mercoledì 12 giugno dalla Giunta il Protocollo d’intesa tra il Comune di Monza e l’associazione Emergenza Sordi Aps, che prevede l’uso dell'app Telegram allo scopo di sviluppare la comunicazione tra la Polizia Locale e i cittadini sordi in situazioni di emergenza. Telegram è un'applicazione gratuita di messaggistica istantanea per le principali piattaforme mobili (iOS, Android e Windows Phone), ma anche su desktop.

«L’obiettivo di questo progetto – spiega l’Assessore alla Sicurezza Federico Arena - è creare un “ponte” di comunicazione tra i sordi e il Comando di via Marsala in caso di incidenti e emergenze.
Le persone con disabilità, durante situazioni di emergenza, sono molto più “deboli” rispetto al resto della popolazione. I limiti fisici possono causare maggiori difficoltà nella ricezione e nella comprensione delle informazioni di allarme rendendo complicato adottare le misure appropriate. Oggi, però, grazie alla diffusione dei dispositivi mobili e alle piattaforme social, la comunicazione può diventare più efficace. Questa è la strada che vogliamo percorrere».

Il Protocollo prevede che le persone sorde possano lanciare un Sos in caso di emergenza con l'app Telegram, attraverso cui possono essere geo localizzati, e che questo segnale di aiuto venga raccolto e preso in carico dalla Polizia Locale. Molteplici le tipologie di intervento che l'app Telegram può favorire garantendo il soccorso 24 ore su 24, da parte della Polizia Locale.

Saranno attivati percorsi formativi specifici rivolti gli agenti di Polizia locale, per ottimizzare la comunicazione con i sordi, con l’obiettivo di facilitare la richiesta di aiuto e ridurre i tempi di intervento. 

«Esprimiamo la nostra soddisfazione per il risultato ottenuto grazie all'impegno di tutti per realizzare insieme alla Polizia Locale un progetto di comunicazione accessibile ed inclusiva, in ambito emergenziale, per le persone sorde della città di Monza» dichiara il Presidente di Emergenza Sordi APS Luca Rotondi. 

Per iscriversi al servizio Telegram  consultare il sito del Comune. 

Fonte: Comune di Monza

Articoli correlati:

 Il guanto per comunicare con i sordi, ideato da due studenti

Tecnologia e disabilità guanti SignAloud  Tecnologia e disabilità: i guanti SignAloud parlano la lingua dei segni

telegram Il Comune di Savona lancia il canale Telegram della Protezione Civile

comunicazione inclusiva emergenza sordi Comunicazione inclusiva: Emergenza Sordi incontra la Protezione Civile di Siviglia

 Anpas: il primo corso Blsd per sordi grazie alla LIS

Presentata app Pedius a Roma Presentata a Roma l’app Pedius per i cittadini sordi

Emergenze e defibrillatori: i sordi formati come soccorritori dal 118 Emergenze e defibrillatori: i sordi formati come soccorritori dal 118

Il comune di Prato con Pedius Comune di Prato e Pedius insieme per i cittadini sordi 

Logo app Pedius Ecco Pedius, servizio di telefonia per le persone sorde

app Acceo, un video messaggio in lingua LIS In Francia arriva l’app Acceo: i sordi potranno contattare chiunque

Tasti colorati con scritto APP (disabilità, le app) Disabilità, le app per semplificare la vita 

Un momento della firma tra polizia e l'ente nazionale sordi L’Sos si lancia con un’App: accordo polizia-sordi per il pronto intervento 

Sirene d'allerta Cinquecento sirene suonano, ma non per tutti

sos sordi toscanaSos Sordi, l’app per l’accesso ai servizi di emergenza