L’Sos si lancia con un’App: accordo polizia-sordi per il pronto intervento

Attraverso un sistema accessibile l’applicazione permetterà di raccogliere le informazioni dei non udenti, inviandole agli indirizzi mail degli enti deputati alla gestione delle emergenze 

 

È il nuovo servizio di emergenza dedicato ai non udenti. Si chiama «Sos sordi» il progetto nato dalla collaborazione tra la Questura di Torino e l’Ente Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi. L’obiettivo è realizzare un sistema incentrato sulla massima accessibilità per l’utente, secondo precise linee guida: fruibilità senza intermediari, un’unica applicazione che accorpi tutti i servizi di emergenza più importanti e l’utilizzo delle nuove tecnologie disponibili sui moderni smartphone e tablet. 

In concreto, il sistema consentirà di inviare una richiesta di aiuto, permettendo al tempo stesso la geo-localizzazione della persona.

Autore: Federico Genta

Fonte: La Stampa Torino

Link utili: Questura di TorinoEnte Nazionale per la Protezione e l’Assistenza dei Sordi

Articoli correlati:

 Sos Sordi, l’app per l’accesso ai servizi di emergenza dell’Ens

 Sos Sordi, firmato il protocollo d’intesa tra Questura e Ens Salerno: ecco il progetto

 Disabili – Presentato a Roma “Sos sordi”

 Un’App per chiedere aiuto in caso di emergenza a favore delle persone sorde