16 marzo 2020

Emergenza Coronavirus: accessibilità delle informazioni

Emergenza Coronavirus: accessibilità delle informazioni grazie ai servizi ponte gratuiti. Chat, email, sms, telegram o videointerpretariato in LIS permettono alle persone con disabilità uditiva di mettersi in contatto con i numeri verdi
accessibilità per persone sorde

In una situazione di emergenza, come l'emergenza Coronavirus, è importante fare in modo che tutte le persone, incluse le persone con disabilità e vulnerabilità, possano ricevere il giusto supporto e le giuste informazioni. Per questo motivo Comuni, associazioni ed enti locali si sono attivati o si stanno attivando nella realizzazione di attività volte alla rimozione delle barriere alla comunicazione. 

Coronavirus: accessibilità. In particolare per le persone con disabilità uditiva sono disponibili gratuitamente "servizi ponte" che consentono alle persone con disabilità uditiva di mettersi in contatto con il numero verde 1500 del Ministero della Sanità oppure con i numeri regionali, grazie ad una serie di strumenti quali chat, email, sms, telegram:

  • ComunicaEns. Con una semplice APP ci si può mettere in contatto anche da uno smathphone o tablet per comunicare senza alcuna difficoltà. Per accedere al servizio basta registrarsi e loggarsi. Vista l’emergenza Coronavirus, il servizio rimane aperto anche sabato e domenica dalle ore 8 alle ore 19 e potrà essere contattato attraverso: chat, sms, email, telegram. 
  • Segni di Integrazione (solo per i residenti di Roma Capitale). Lazio Coop. Soc. Onlus fornisce servizi attinenti l’integrazione scolastica e lavorativa delle persone sorde, e anche durante l’emergenza COVID-19 fornisce tutti i servizi senza interruzione.
  • VEASYT, spinoff dell’Università Cà Foscari di Venezia, offre servizi digitali per una completa accessibilità ai contenuti e alle informazioni. Durante l'emergenza Coronavirus, il servizio di video-interpretariato in LIS VEASYT Live è a disposizione in tutta Italia per chiamare il numero 1500.
  • Pedius ha attivato un nuovo servizio che consente di chiamare i numeri verdi regionali per chiedere informazione o segnalare specifiche necessità. Si può usare l’app di Pedius sia dal cellulare che da pc. Sulla pagina Facebook un tutorial con tutte le informazioni sul servizio.
  • InterpreCam, che per fronteggiare l’emergenza COVID -19 ha messo a disposizione un servizio di interpretariato. Sulla pagina Facebook un tutorial con tutte le informazioni necessarie per accedere al servizio.

Ricordiamo che le persone sorde o con ipoacusia per avere informazioni possono utilizzare l’indirizzo email a loro dedicato 1500coronavirus@sanita.it.

Inoltre, in alcune regioni sono attivi, oltre al numero verde, anche numeri di telefono per sms e whatsapp:

  • la Regione Basilicata, in collaborazione con l'Ens regionale e la cooperativa sociale Segnalis, ha attivato i numeri 3346125159, 3316521097 e 3316719719 per sms e whatsapp e videochiamata. I servizi funzionano tutti i giorni dalle 8:00 alle 20:00
  • in Sardegna CSV Sardegna Solidale ha attivato il numero 366 8223383. I servizi funzionano dal lunedì al venerdì dalle 9,00 alle 13,00 e dalle 15,30alle 19.30.

La Regione Piemonte è raggiungibile anche per e-mail scrivendo a 800333444@regione.piemonte.it. 

Vi invitiamo a segnalare altre iniziative volte a rendere i numeri regionali accessibili alle persone sorde, in modo da poter aggiornare il presente articolo e fornire informazioni utili ai cittadini.

Fonte: Redazione Abili a progettere, Emergenza Sordi

Link utili: Comunica Ens, Segni di Integrazione, Veasyt, Pedius, Interprecam Italia

Articoli correlati: 

Raccomandazioni covid-19: - Lavati spesso le mani con acqua e sapone o usa un gel a base alcolica. - Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani. - Evita contatti ravvicinati mantenendo la distanza di almeno un metro - Evita luoghi affollati.- Evita le strette di mano e gli abbracci fino a quando questa emergenza sarà finita. - Copri bocca e naso con fazzoletti monouso quando starnutisci o tossici altrimenti usa la piega del gomito. - Se hai sintomi simili all'influenza resta a casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma contatta il medico di medicina generale, i pediatri di libera scelta, la guardia medica o i numeri regionali. - Copri bocca e naso con fazzoletti monouso quando starnutisci o tossici altrimenti usa la piega del gomito.  Raccomandazioni al tempo del coronavirus: accessibilitàe comunicazione inclusiva

immagine contro stigma sociale: due mani con tante scritte "just me" Covid19, la guida Oms contro lo stigma sociale

conferenza stampa Dpc in lis Emergenza Coronavirus: conferenze stampa in LIS

comportamenti per prevenire infezioni coronavirusCoronavirus 2019-nCoV: le risposte dell’OMS e Ministero della Salute

 Inclusion International: attenzione alle persone con disabilità in Cina