26 marzo 2020

Dpc, Anci e Ancc-Coop firmano intesa a favore delle persone vulnerabili per la consegna della spesa

Il 20 marzo è stato sottoscritto un Protocollo d’Intesa tra il Dipartimento della Protezione Civile, Anci e Ancc-Coop per la consegna a domicilio della spesa

Come fanno i volontari ad anticipare i soldi necessari a fare la spesa per i cittadini? Possono i volontari maneggiare valori? Come e a chi si rivolgono i cittadini per ordinare la spesa a casa? Sono queste le principali domande a cui il Protocollo sottoscritto fornisce delle risposte. Persone non autosufficienti o in condizioni tali da non poter uscire da casa per pregresse patologie, persone impegnate in servizi di emergenza. Sono questi i principali destinatari del Protocollo d’Intesa sottoscritto il 20 marzo dal Dipartimento della Protezione Civile, Anci, l’Associazione Nazionale Comuni Italiani, e Ancc-Coop, l’Associazione Nazionale Cooperative di Consumatori.

Il Protocollo è teso a favorire i servizi di consegna a domicilio della spesa nelle diverse realtà territoriali, individuando come destinatari le persone più vulnerabili:

  • le persone che hanno l’obbligo di restare in casa;
  • le persone non autosufficienti;
  • le persone con problemi che impediscono di fare la spesa;
  • persone impegnate nei servizi sanitari e nella gestione dell’emergenza che hanno difficoltà a fare la spesa;
  • persone che comunque sono impossibilitate a raggiungere i beni di prima necessità.

Si tratta di un Protocollo che si articola in semplici linee guida di volta in volta adattabili alle singole realtà locali: i destinatari vengono individuati dai Comuni, le Organizzazioni del Volontariato raccolgono gli ordini di spesa e concordano con i punti vendita Coop le modalità con cui eseguirle; la consegna a domicilio è a cura dei volontari. I punti vendita Coop disponibili per questa attività sono circa 1.000 in altrettanti Comuni italiani.

Le persone interessate si dovranno rivolgere al Centro di Coordinamento Operativo del Comune o al Comune stesso.

Il Protocollo d'intesa vuole essere un aiuto concreto a tutte quelle centinaia di Associazioni di volontariato e Comuni italiani che hanno promosso attività di consegna a domicilio per i cittadini che non possono uscire di casa. Il Documento contiene un Allegato operativo utile per tracciare gli ordini da parte dei cittadini, per anticipare le spese e per ottimizzare le meritorie attività promosse a livello territoriale.
Si auspica che altri player commerciali possano sottoscrivere analoghi accordi. 

Fonte: Anci, Coop, Dipartimento della Protezione Civile

Articoli correlati:

persona cieca con cane e accompagnatore per Coronavirus e disabilità visivaCoronavirus e disabilità visiva: intervista al presidente dell’UICI Mario Barbuto

coronavirus: accessibilità per persone sordeEmergenza Coronavirus: accessibilità delle informazioni

Croce rossa spesa e farmaci a domicilioCroce Rossa, Federfarma e Assofarm: spesa e farmaci a domicilio per i più fragili

farmacie numero verde 800 189 521 consegna farmaci a domicilioFederfarma attiva servizio consegna gratuita dei farmaci a domicilio

nuovo coronavirusNuovo Coronavirus: le FAQ sulle misure per le persone con disabilità

Raccomandazioni covid-19: - Lavati spesso le mani con acqua e sapone o usa un gel a base alcolica. - Non toccarti occhi, naso e bocca con le mani. - Evita contatti ravvicinati mantenendo la distanza di almeno un metro - Evita luoghi affollati.- Evita le strette di mano e gli abbracci fino a quando questa emergenza sarà finita. - Copri bocca e naso con fazzoletti monouso quando starnutisci o tossici altrimenti usa la piega del gomito. - Se hai sintomi simili all'influenza resta a casa, non recarti al pronto soccorso o presso gli studi medici ma contatta il medico di medicina generale, i pediatri di libera scelta, la guardia medica o i numeri regionali. - Copri bocca e naso con fazzoletti monouso quando starnutisci o tossici altrimenti usa la piega del gomito. Raccomandazioni al tempo del coronavirus: accessibilità e comunicazione inclusiva

immagine contro stigma sociale: due mani con tante scritte "just me" Covid19, la guida Oms contro lo stigma sociale

conferenza stampa Dpc in lis Emergenza Coronavirus: conferenze stampa in LIS

comportamenti per prevenire infezioni coronavirusCoronavirus 2019-nCoV: le risposte dell’OMS e Ministero della Salute

 Inclusion International: attenzione alle persone con disabilità in Cina