17 aprile 2019

A Bologna Aaate 2019: conferenza internazionale sulle tecnologie assistive

A Bologna dal 27 al 30 agosto è in programma AAATE 2019. Il tema centrale della XV edizione verte sulle sfide globali rispetto alle tecnologie assistive: ricerca, politiche e pratiche

Bologna AAATE 2019L’Association for the Advancement of Assistive Technology in Europe, AAATE, è un’associazione interdisciplinare pan-europea dedicata a tutti gli aspetti delle tecnologie assistive, dalla ricerca e sviluppo, alla politica.

Ogni due anni, l’AAATE organizza una Conferenza che riunisce in media più di 350 partecipanti da ogni parte del mondo ed è considerata a livello globale un punto di riferimento per il settore.

Il tema centrale della Conferenza è la tecnologia e il suo ruolo nel migliorare la qualità della vita delle persone con qualsiasi tipo di disabilità, siano esse fisiche, intellettive o complesse. Originariamente nate in ambito riabilitativo, oggi le tecnologie assistive includono un’ampia gamma di sistemi, come ad esempio la robotica e la robotica sociale, la realtà virtuale, la domotica, le interfacce cervello-computer, i sistemi di riconoscimento vocale, la comunicazione aumentativa e alternativa, e tutte le applicazioni di telecamere e digital health.

La natura estremamente interdisciplinare delle tecnologie assistive rende la Conferenza un luogo di incontro di varie professionalità, ospitando ricercatori impegnati in diversi ambiti accademici come ingegneria, psicologia, le scienze dell’educazione e della formazione e le scienze riabilitative.

Ogni edizione della Conferenza è organizzata in un Paese della Comunità Europea e per l’edizione del 2019 Bologna è stata selezionata come città ospitante. Ad organizzare la Conferenza AAATE 2019 a Bologna, dal 27 al 30 agosto, saranno AIAS Bologna, socia AAATE, in collaborazione con l’Alma Mater Studiorum e il Servizio per studenti con disabilità e DSA dell’Università di Bologna. 

AAATE 2019, oltre a dare ampio risalto alla più recente ricerca nel campo delle tecnologie assistive, alla luce della recente risoluzione del 26 maggio 2018 dell’OMS a supporto dell’accessibilità delle tecnologie assistive in tutto il mondo, sarà occasione e luogo di connessione e di sinergia tra realtà, istituzioni locali e nazionali impegnate nell'innovazione del welfare e i più importanti network a livello globale. Sono previsti seminari, workshop, incontri ed eventi correlati, oltre a sessioni dedicate alla presentazione di prodotti, servizi e prototipi particolarmente innovativi.

A oggi sono pervenuti oltre 260 contributi per la Conferenza, ora all’esame degli esperti del Comitato scientifico; a fine giugno sarà disponibile il programma dettagliato delle giornate, con le sessioni tematiche e gli eventi correlati.

Tra le Sessioni tematiche segnaliamo:

  • Accessibilità cognitiva
  • Accessibilità digitale
  • Intelligenza artificiale e inclusione
  • Buone pratiche 
  • Sostenere la partecipazione degli studenti attraverso il continuum educativo con la tecnologia
  • Giochi, bambini con disabilità e robotica
  • AT2030: un nuovo approccio
  • Robotica sociale per la tecnologia assistiva

Fonte: Aias Bologna, Aaate  2019

Link utili: Università di Bologna, Risoluzione OMS 26/05/2018 (A71 20 - en), OMSTecnologie assistive

Articoli correlati:

 Il guanto per comunicare con i sordi, ideato da due studenti

Le startup vincenti a Roma al #MaketoCare Premiati i vincitori di #maketocare, contest di soluzioni innovative per la disabilità

Tecnologia e disabilità guanti SignAloud  Tecnologia e disabilità: i guanti SignAloud parlano la lingua dei segni

Presentata app Pedius a Roma Presentata a Roma l’app Pedius per i cittadini sordi

Il comune di Prato con Pedius Comune di Prato e Pedius insieme per i cittadini sordi 

app Acceo, un video messaggio in lingua LIS In Francia arriva l’app Acceo: i sordi potranno contattare chiunque

Tasti colorati con scritto APP (disabilità, le app) Disabilità, le app per semplificare la vita 

Un momento della firma tra polizia e l'ente nazionale sordi L’Sos si lancia con un’App: accordo polizia-sordi per il pronto intervento 

Sirene d'allerta Cinquecento sirene suonano, ma non per tutti

sos sordi toscanaSos Sordi, l’app per l’accesso ai servizi di emergenza dell’Ens