Vaccinazione anti Covid persone con fragilità e disabilità: la situazione regione per regione

Vaccino disabili e fragili: campagna di vaccinazione anti Covid delle persone vulnerabili, fragili e con disabilità: la situazione nelle varie Regioni Italiane
Vaccino disabili e fragili: Campagna di vaccinazione anti covid il punto nelle regioni italiane

Vaccino disabili e fragili. La campagna di vaccinazione anti covid è in corso di svolgimento in tutte le regioni italiane. L'aggiornamento del Piano strategico vaccini, adottato con Decreto del 12 marzo 2021 con le “Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVI D-19”, ha inserito al primo posto tra le categorie prioritarie da vaccinare, in base all’età e alla presenza di condizioni patologiche, l'elevata fragilità: persone estremamente vulnerabili e con disabilità grave. Alcune Regioni stanno adottando anche il sistema di prenotazione online del vaccino anti Covid, predisposto dalla Struttura commissariale nazionale per l’emergenza pandemica e realizzato da Poste Italiane. La redazione di Abili a Proteggere ha dedicato alcuni articoli alle Regioni italiane che per prime avevano dato il via alla campagna vaccinale dei soggetti fragili e con disabilità, prevedendo la prenotazione o l'avvio dei vaccini: Abruzzo, Lazio, Friuli Venezia Giulia, Sicilia, Toscana ed Emilia Romagna.

In questo approfondimento proponiamo un monitoraggio della campagna di vaccinazione delle persone con fragilità e disabilità in corso di svolgimento nelle varie regioni italiane.

logo regione abruzzo per vaccino disabili e fragili

La Regione Abruzzo è stata tra le prime Regioni italiane ad avviare la campagna vaccinale per le persone vulnerabili: le prenotazioni sono state avviate il 18 gennaio con l’attivazione su piattaforma della manifestazione di interesse (cfr. articolo), i vaccini alle persone con disabilità grave e ai caregivers il 24 marzo. Attualmente le categorie che possono accedere alla vaccinazione sono:

  • gli ultraottantenni;
  • le persone con fragilità in possesso di esenzione per malattie croniche e invalidanti, con codice esenzione, o per malattia rara (codice esenzione inizia con R);
  • le persone con disabilità ai sensi della legge 104/1992, che dovranno indicare codice fiscale, cognome e nome del caregiver;
  • caregivers dei disabili gravi. Per ulteriori informazioni si rimanda al sito Sanità Abruzzo.
logo Regione Basilicata per vaccino disabili e fragili

La campagna vaccinale della Regione Basilicata è iniziata con la somministrazione del vaccino agli ultraottantenni. Dal 6 aprile anche le persone fragili possono effettuare la prenotazione inserendo codice fiscale e numero di tessera sanitaria sul sito di Poste Italiane. Seguiranno le classi d’età. Se il codice fiscale e il numero di tessera sanitaria non consentono di accedere alla prenotazione, ma si ha una patologia di cui alle tabelle 1 e 2 del "Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2", si può contattare il numero verde 800.00.99.66. I dati saranno subito trasmessi ad ASP Basilicata e ASM Basilicata, che aggiungeranno i dati mancanti nella piattaforma in uso. Successivamente sarà possibile prenotare. I "caregiver" saranno vaccinati previa autocertificazione, contestualmente o successivamente alla vaccinazione delle persone di cui alle tabelle 1 e 2 del "Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2". I nuclei familiari potranno essere vaccinati contestualmente. I genitori/tutori/affidatari di un assistito estremamente vulnerabile con età minore di 16 anni possono ricevere la vaccinazione, previa richiesta all’Azienda sanitaria provinciale. È prevista la vaccinazione anche per i due caregiver principali dei soggetti con disabilità gravissima (Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali del 26 settembre 2016 - GU n 280 del 30/11/2016), previa richiesta all'Azienda sanitaria provinciale. Per ulteriori informazioni e aggiornamenti si rimanda al sito della Regione Basilicata (tutte le informazioni/categorie fragili).

logo regione calabria per vaccino disabili e fragili

Nella Regione Calabria la campagna vaccinale è iniziata con gli ultraottantenni il 22 febbraio 2021 ed è proseguita con la vaccinazione delle categorie fragili a partire dal 27 febbraio. Dal 21 marzo il servizio di prenotazione per la somministrazione dei vaccini anti Sars-Cov2 è stato esteso anche alle persone fragili, individuate attraverso i codici di esenzione previsti dal Sistema sanitario nazionale. La prenotazione può essere effettuata online sulla piattaforma dedicata nazionale. Gli elenchi completi dei soggetti fragili inseriti in piattaforma per la prenotazione online del vaccino in Calabria sono stati elaborati mediante estrazione dei soggetti con patologie riconducibili alle aree definite dal Ministero (qui l'elenco completo). Le persone estremamente vulnerabili che per qualsiasi motivo non riescono ad effettuare la prenotazione mediante i canali telematici possono compilare il form disponibile a questo link oppure scrivere via email all'indirizzo: [email protected]. Sarà disponibile a breve la piattaforma informatica, messa a punto dalla Protezione civile, con la quale raccogliere le istanze dei soggetti che forniscono assistenza a un soggetto non autosufficiente, con disabilità e/o invalidità. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si rimanda al sito della Regione Calabria e alle procedure operative del piano regionale (aprile 2021). Dal 17 aprile in Calabria opera un team sanitario dell'esercito per eseguire le vaccinazioni a domicilio a favore di over 80 e persone fragili residenti nelle zone più remote della regione. fonte: Ufficio stampa Giunta Regionale

logo regione campania per vaccino disabili e fragili

La campagna di vaccinazione per le persone fragili è iniziata in Campania il 17 marzo. A partire da tale data i medici di medicina generale inseriscono sulla piattaforma telematica della Regione Campania le adesioni alla campagna vaccinale, come da protocollo del Ministero della Salute, dei pazienti di elevata fragilità (Categoria 1: persone estremamente vulnerabili, disabilità grave) e caregivers. Dopo l’inserimento, i pazienti fragili sono convocati presso i centri abilitati alla somministrazione. Le persone fragili possono prenotare il vaccino anche direttamente sulla piattaforma regionale. I tempi delle vaccinazioni (Pfizer) sono legati alla disponibilità dei vaccini. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Campania (adesioni per categoria).

In Emilia Romagna già dal 22 febbraio, tramite le Ausl competenti, ha preso il via la vaccinazione delle persone con disabilità presenti in strutture residenziali (cfr. articolo) e a seguire le persone con disabilità che frequentano i centri diurni. Dal 15 marzo le Aziende Usl stanno contattando direttamente le persone che rientrano nella categoria degli “estremamente vulnerabili”, così definita a livello nazionale, per informarle sulle modalità con le quali possono accedere alla vaccinazione senza prenotazione. Dal aprile 2021 via alle vaccinazioni dei genitori di minori vulnerabili e con disabilità. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Emilia Romagna in cui sono presenti anche le informazioni dalle Aziende sanitarie rivolte alle persone 'estremamente vulnerabili'.

logo FVG per vaccinazione anti covid

Il Friuli Venezia Giulia ha avviato la campagna di vaccinazione anti covid delle persone vulnerabili (cfr. articolo), approvando un apposito provvedimento il 19 febbraio che impegna la Regione ad istituire percorsi prioritari riservati ai soggetti disabili e vulnerabili ospitati nelle strutture residenziali. Dal 24 marzo, invece, si è dato il via alla prenotazione per le persone estremamente vulnerabili secondo le modalità indicate dalla Regione. Per i disabili gravi la vaccinazione si può prenotare tramite il CUP delle Aziende Sanitarie e delle farmacie, oppure tramite il Call center al numero unico 0434 223522 - specificando unicamente di appartenere a una categoria a elevata fragilità senza fornire ulteriori informazioni sulla patologia. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Friuli Venezia Giulia, dove sono presenti tabelle riepilogative di riferimento.

logo Regione Lazio per vaccino disabili e fragili

La Regione Lazio ha avviato la campagna di vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili e ultra 80enni il 4 marzo, così come indicato dal piano vaccinale del Ministero della Salute. Come specificato nell'articolo dedicato, la prenotazione può essere effettuata tramite le strutture dove sono in carico per le cure e le terapie, il medico di famiglia, la prenotazione online, solo per titolari dei codici di esenzione elencati in tabella. La Regione ha esteso la prenotazione della vaccinazione anche alle persone titolari di codice di invalidità civile C02 (Invalidi civili al 100% di invalidità con indennità di accompagnamento) e C05 Ciechi assoluti o con residuo visivo non superiore ad un decimo ad entrambi gli occhi. Sul sito della Regione sono disponibili le FAQ sulla prenotazione del vaccino anti Covid-19 delle persone estremamente vulnerabili e con grave disabilità. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Lazio.

logo regione liguria per vaccino disabili e fragili

La Liguria è ha dato il via alla campagna di vaccinazione delle persone vulnerabili il 4 marzo. Attualmente le prenotazioni in corso, relativamente alle persone vulnerabili o con disabilità, sono le seguenti per:

  • persone over 80 
  • persone in condizione di elevata fragilità under 80
  • persone con disabilità grave (ai sensi della legge 104/1992 art. 3, comma 3) - in recepimento le nuove “Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-Sars-CoV-2/Covid-19
  • familiari conviventi e caregiver di persone con disabilità grave che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto a persone con disabilità grave ai sensi della legge 104/1992 art. 3 comma 3

Le prenotazioni di prossima attivazione:

  • conviventi di persone in condizione di elevata fragilità
  • persone under 60 con comorbidità senza quella connotazione di gravità riportata per le persone in condizione di elevata fragilità - in via di attivazione. Per informazioni sulle modalità di prenotazione per categoria, consultare il sito della Regione Liguria.
logo regione lombardia per vaccinazione anti covid

In Lombardia la campagna di vaccinazione anti covid dei cittadini "estremamente vulnerabili" è iniziata il 18 marzo e riguarda i soggetti che sono in carico e seguiti dai Centri di riferimento specialistici presso le strutture ospedaliere, pubbliche e private, che vengono contattati da tali strutture per la programmazione dell'appuntamento. Il criterio adottato per la selezione è quello indicato dal Ministero della salute mediante le Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-Cov-2/COVID-19. Dal 9 aprile i pazienti in condizioni di estrema vulnerabilità non in carico ad una struttura ospedaliera o con disabilità grave, ai sensi della legge 104/92, art. 3, comma 3, possono prenotare la vaccinazione anti Covid-19 sulla piattaforma online dedicata. I caregiver e i familiari conviventi delle persone con grave disabilità che accompagneranno all'appuntamento il soggetto da vaccinare, potranno essere vaccinati contestualmente, senza prenotazione, previa presentazione, al momento dell'accoglienza al Centro, di apposita autocertificazione (vedi il modulo allegato). Per avere notizie e delucidazioni è stato attivato il numero verde 800 894 545. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Lombardia.

regione marche per vaccino disabili e fragili

Nelle Marche la campagna di vaccinazione delle persone fragili è iniziata il 3 marzo, secondo le linee guida indicate dal Ministero della Salute. Si tratta dei pazienti in cura e presi in carico dal Sistema Sanitario Regionale che provvede a chiamare direttamente i soggetti interessati tramite le strutture ove sono seguiti. Questi pazienti potranno accedere alla somministrazione del vaccino senza la necessità di effettuare la prenotazione. Dal 29 marzo, le persone “estremamente vulnerabili” che non risultano seguite presso le strutture ospedaliere regionali e non hanno generato una esenzione ticket, potranno prenotare la somministrazione del vaccino attraverso una lista dedicata sulla piattaforma dedicata. Le liste verranno distribuite ai punti di vaccinazione ospedalieri che concorderanno gli appuntamenti. Prosegue la vaccinazione per i cittadini “estremamente vulnerabili” seguiti dal sistema sanitario regionale, già iniziata nelle scorse settimane con i pazienti dializzati e trapiantati, che vengono invece chiamati dagli operatori e vaccinati negli ospedali o possono rivolgersi direttamente al medico di famiglia se in difficoltà a raggiungere le strutture sanitarie. La vaccinazione dei disabili gravi ai sensi della legge 104/1992 art. 3 comma 3 è iniziata ad aprile. La vaccinazione dei pazienti ricoverati presso le strutture residenziali e semi residenziali pubbliche e private sarà effettuata a titolo gratuito da parte del Gruppo Kos Care, che garantirà il percorso vaccinale nel rispetto delle regole sia per i pazienti da loro direttamente seguiti nelle loro strutture residenziali e semiresidenziali, sia per i pazienti gestiti nelle strutture pubbliche. I disabili non assistiti in strutture residenziali o semi residenziali possono invece rivolgersi ai medici di famiglia che garantiranno la vaccinazione o in alternativa al personale del Dipartimento Prevenzione dell’Area Vasta competente. Relativamente ai caregiver e ai conviventi sia dei pazienti disabili che dei pazienti estremamente vulnerabili, si apriranno liste di prenotazione dedicate attraverso il sistema di prenotazione entro il mese di aprile. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Marche.

La Regione Molise prevede l'adesione dal 6 marzo alla campagna vaccinale da parte delle persone vulnerabili, dai 16 ai 79 anni, individuati tramite circolare del ministero (All. 3 della Circolare del Ministero della Salute del 9 febbraio 2021). I soggetti considerati vulnerabili dovranno inserire il codice fiscale (sarà consentito l'accesso solo se in possesso di specifica esenzione per patologia o per invalidità). Una volta raccolte le adesioni, a seguito di valutazione medica, il programma delle somministrazioni verrà organizzato in base al criterio di severità della patologia segnalata. Ove indicato, solo per determinate patologie, può essere inserito anche il dato del caregiver o del convivente che si prende cura del soggetto vulnerabile. Per coloro che non hanno un'esenzione, verrà indicata la modalità alternativa di adesione. Per le famiglie con minori di 16 anni in condizioni di estrema vulnerabilità, per i quali, allo stato attuale, non è prevista la vaccinazione a causa dell’età, è disponibile l’account mail: [email protected] Va inviata una mail nella quale devono essere comunicati solo il nome e cognome del genitore e il recapito telefonico da contattare per la valutazione conseguente del caso, specificando codice esenzione regionale del minore (non vanno inseriti né il nominativo del minore, né la patologia). Per i maggiori di 16 anni fragili, impossibilitati a vaccinarsi, ed in condizioni di estrema vulnerabilità è disponibile da lunedì 8 marzo 2021 l’account mail: [email protected] Per ulteriori informazioni consultare il sito dedicato della Regione e le FAQ.

regione Piemonte per vvaccino disabili e fragili

In Piemonte la campagna vaccinale delle persone estremamente vulnerabili, disabili gravi e caregiver ha preso il via il 15 marzo. L’adesione al vaccino delle persone estremamente vulnerabili va comunicata direttamente al proprio medico di base. L’Asl di appartenenza provvede alla convocazione con una lettera o un sms, che indicherà la data e il luogo della vaccinazione, eseguita presso il più vicino dei 130 punti vaccinali allestiti in Piemonte. Per la somministrazione verranno usati i vaccini Pzifer e Moderna. Sempre il 15 marzo con le stesse modalità è iniziata l’immunizzazione delle persone con disabilità grave e delle persone che prestano loro assistenza in forma continuativa, gratuita o a contratto. Infine, il 16 marzo è iniziata la campagna di vaccinazione degli oltre 6000 disabili presenti all'interno delle comunità residenziali e semi residenziali del Piemonte. Da fine aprile 2021 attivata assistenza e pre-adesione per le persone con disabilità visiva UICI. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Piemonte.

regione puglia per vaccino disabili e fragili

In Puglia la campagna di vaccinazione delle persone con elevata fragilità e dei loro caregiver è partita il 29 marzo, secondo il criterio di priorità indicato nel Piano nazionale vaccini anti Covid-19: si parla quindi di estremamente vulnerabili o una grave disabilità fisica, sensoriale, intellettiva, psichica. Chi rientra tra gli estremamente vulnerabili non deve accedere al servizio di adesione, ma attendere la chiamata del medico di medicina generale o del centro specialistico di cura. Per le persone con le precedenti patologie che hanno grave disabilità ai sensi della legge 104 del 1992 art. 3 comma 3 il centro di cura prende in carico anche conviventi e caregiver. Le persone con disabilità grave fisica, sensoriale, intellettiva, psichica ai sensi della legge 104 del 1992 art.3 comma 3 possono contattare il proprio medico di medicina generale per la vaccinazione. Sono inclusi in questa categoria anche i loro conviventi e caregiver che forniscono assistenza continuativa. Nelle due giornate di Pasqua e Pasquetta, dedicate alle vaccinazioni di caregiver e familiari conviventi di ragazzi fino a 16 anni con disabilità grave, sono state coinvolte circa 13mila persone in Puglia che hanno ricevuto la prima dose. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Puglia.

regione sardegna per vaccino disabili e fragili

La Regione Sardegna prevede che i cittadini che hanno un’esenzione per patologia o che rientrano nella categoria dei cosiddetti “pazienti fragili” saranno contattati direttamente da ATS. Tutte le persone con patologie, riconosciute in regime di esenzione dal ticket, e i cittadini che rientrano nella categoria dei ‘pazienti fragili’, continueranno a essere contattati direttamente da Ats e, per loro, non sarà necessaria la registrazione alla piattaforma. Non è però ancora indicato una data per l'inizio della campagna per le persone fragili. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Sardegna.

regione sicilia per vaccino disabili e fragili

La Sicilia ha avviato la campagna di somministrazione del vaccino delle persone con disabilità gravissima e i loro caregiver il 2 marzo (cfr. articolo). Con la fase 2 dal 16 marzo è iniziata anche la campana vaccinale, che complessivamente coinvolge circa 500 mila cittadini estremamente vulnerabili. Gli interessati sono tutte le persone con condizioni di danno d'organo preesistente o che, in ragione di una compromissione della risposta immunitaria a SARS-CoV-2, hanno un rischio particolarmente elevato di sviluppare forme gravi o letali di COVID-19. Sul portale testcovid.costruiresalute.it sono attualmente disponibili i riferimenti e le istruzioni per la prenotazione da parte di cittadini estremamente vulnerabili. I cittadini dai 16 anni in su considerati soggetti estremamente vulnerabili secondo la classificazione riportata dalle normative nazionali vigenti, possono prenotare il vaccino anti Covid-19. Per la prenotazione è sufficiente la tessera sanitaria e il codice fiscale della persona che intende vaccinarsi. Si può effettuare la prenotazione anche tramite Call Center telefonando al numero verde 800 00 99 66 attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 09.00 alle 18.00 (escluso sabato e festivi). Tutti i soggetti estremamente vulnerabili che per qualsiasi motivo non riescono ad effettuare la prenotazione mediante i canali telematici possono scrivere una email agli indirizzi elencati sul sito regionale. I cittadini interessati dovranno inviare la certificazione che accerti la loro condizione di salute rilasciata dal medico curante o dallo specialista. Avranno da subito diritto alla vaccinazione, previa autocertificazione da presentare all'atto della somministrazione del vaccino, anche i conviventi delle persone affette dalle seguenti patologie Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Sicilia.

regione toscana per vaccino disabili e fragili

La Regione Toscana ha avviato le prenotazioni dei vaccini per le persone estremamente vulnerabili il 4 marzo (cfr. articolo), i soggetti interessati verranno direttamente contattati dalle ASL di appartenenza. Dal 23 marzo possono prenotare il vaccino le persone con elevata fragilità o con disabilità grave che abbiano già effettuato la registrazione sul portale dedicato. Le agende rimarranno aperte fino a esaurimento dosi. Per coloro che stanno facendo una terapia con un farmaco immuno-soppressore o biologico (particolarmente frequente nelle categorie delle malattie neurologiche, oncologiche, immunitarie e trapiantati) la Regione Toscana invita a consultare preventivamente il proprio centro di riferimento per valutare se ci si trova nella situazione ideale per la vaccinazione. Il portale per la registrazione e la prenotazione è prenotavaccino.sanita.toscana.it. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si rimanda al sito della Regione Toscana.

Nella Provincia Autonoma di Trento dal 24 marzo è possibile prenotare tramite CUP online il vaccino anti Covid-19 per i soggetti con disabilità grave accertata secondo quanto previsto dall'articolo 3 comma 3 della legge 104/1992: soggetti con disabilità fisica, sensoriale, intellettiva e psichica. L’accesso al sistema di prenotazione del CUP online è consentito solo a chi ha una certificazione di disabilità grave rilasciata dalla Commissione sanitaria dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari. Una volta effettuata la prenotazione si può scaricare il Modulo di consenso, nota informativa sul vaccino e scheda anamnestica da compilare e presentare all'appuntamento per il vaccino anti Covid-19. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si rimanda al sito della Provincia Autonoma di Trento.

Nella Provincia Autonoma di Bolzano la campagna di vaccinazione, dal 25 marzo, riguarda le persone che ricevono particolare sostegno e vengono tutelate sulla base di quanto riportato nella Legge 104/1992, art. 3, comma 3. Le persone con disabilità grave potranno prenotarsi presso l’Azienda sanitaria dell'Alto Adige per la vaccinazione contro il Covid-19. Inizialmente, per l‘esecuzione del vaccino, saranno assegnati 4.000 appuntamenti. Chi non fosse in grado di ottenere immediatamente un appuntamento, a partire dal 31 marzo può nuovamente prenotarsi, tramite la piattaforma dell'Azienda, poiché saranno assegnati nuovi appuntamenti. Infine, anche dal 7 aprile è prevista l’assegnazione di ulteriori appuntamenti. Di conseguenza tutti gli interessati di questa categoria di persone riceveranno un appuntamento per la vaccinazione. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si rimanda al sito della Provincia Autonoma di Bolzano, il sito dedicato vaccinazioneanticovid.it.

regione umbria per vaccino disabili e fragili

L'Umbria ha avviato la campagna di vaccinazione anti Covid per le persone estremamente vulnerabili, che dal 31 marzo possono prenotare il vaccino sul sito vaccinocovid.regione.umbria.it o in farmacia. Possono accedere alla prenotazione tutti i soggetti beneficiari del codice di invalidità di cui alla Legge 104/1992 art. 3 comma 3 e tutti coloro che posseggono un codice di esenzione per patologia (tabella 1). Alcuni codici di esenzione per patologie necessitano obbligatoriamente (tabella 2) di una valutazione da parte del proprio medico curante, medico di medicina generale o pediatra di libera scelta ,che determinerà la presenza o meno dei criteri per la vaccinazione. Relativamente ad altre categorie, come da codici di esenzione indicati nella Tabella 3, i pazienti saranno contattati direttamente dai propri centri di riferimento. Tutti i pazienti che pur avendo un codice di esenzione come da Tabella 4, risultano attualmente seguiti da centri extraregionali, dovranno far riferimento al proprio medico di medicina generale per la relativa prenotazione. Per ulteriori informazioni o chiarimenti si rimanda al sito della Regione Umbria.

regione vda per vaccino disabili e fragili

In Valle d'Aosta la campagna di vaccinazione è iniziata il 1 marzo. La Regione comunica che verranno privilegiate, sulla base della tipologia di vaccini, le fasce più fragili (per età e condizioni di salute). Ad oggi la Valle d'Aosta non ha indicato la data di inizio dell'immunizzazione delle persone estremamente vulnerabili o con gravi disabilità e i loro caregiver. Per la prenotazione del vaccino è l’azienda ULS della Valle d’Aosta a contattare direttamente la popolazione. “Si consiglia – riporta il sito anticovid.regione.vda.it a chi non lo avesse ancora fatto, di inserire sul portale FSE o sul portale di prenotazione vaccini Covid il numero di telefono e l’indirizzo e-mail per ricevere, quando l’Azienda procederà ad inserire nuove prenotazioni, data, orario e luogo della vaccinazione prenotata. In ogni caso all'accesso al portale viene fornita l’informazione, sempre aggiornata, del gruppo di persone che l’Azienda sta prenotando.” Il cittadino con Fascicolo Sanitario Elettronico (FSE), se ha inserito per le notifiche il proprio indirizzo di posta elettronica e/o il numero di cellulare, riceverà un messaggio di posta elettronica o un SMS con la sede, la data e l’orario della vaccinazione prenotata. Dovrà confermare la prenotazione entrando nel portale Vaccini anticovid inserendo il proprio Codice Fiscale e parte del numero di Tessera Sanitaria Elettronica. Il cittadino che non ha inserito i propri dati per le notifiche sul Fascicolo Sanitario Elettronico, oppure il cittadino che non ha il Fascicolo Sanitario Elettronico, potrà entrare nel portale Vaccini anticovid, inserire il proprio Codice Fiscale e parte del numero di Tessera Sanitaria Elettronica e confermare la prenotazione, modificarla o rifiutarla in tal caso non sarà più contattato), oppure telefonare al Servizio Infovaccini 0165.546222. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si rimanda al sito della Regione Valle d'Aosta e sul sito dedicato ai vaccini.

regione veneto per vaccino disabili e fragili

In Veneto la campagna di vaccinazione delle persone vulnerabili è iniziata in anticipo rispetto ad altre regioni italiane. Nella Fase 1A della campagna, che ha previsto la prima dose del vaccino entro l'8 febbraio, sono stati inseriti gli ospiti ed operatori sanitari e non sanitari delle strutture socio-sanitarie territoriali, precisando che per tutti i nuovi ingressi nelle strutture residenziali per anziani e non autosufficienti è necessario il completamento del ciclo vaccinale. Nella fase 2, a partire dal 22 febbraio è iniziata la campagna di vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili di qualsiasi età. I soggetti estremamente vulnerabili sono quelli con patologie severe e/o immunodeficienza rientranti nelle “Aree di patologia” individuate a livello nazionale, identificate sulla base di un maggior rischio e di condizione di fragilità. La vaccinazione è stata estesa ai conviventi delle persone estremamente vulnerabili a partire 1° marzo, come individuate alla Tabella 2 delle "Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19". La vaccinazione avviene previa convocazione presso i Punti di Vaccinazione Ospedalieri dei Centri Specialisti. Attualmente la campagna di vaccinazione delle persone estremamente vulnerabili è in corso insieme a quella dei soggetti con disabilità gravi riconosciute ai sensi della legge 104/1992 art.3 comma 3. Per ulteriori informazioni e chiarimenti si rimanda al sito della Regione Veneto.

Per aggiornamenti o segnalazione sulla situazione in Italia del vaccino disabili e fragili è possibile scrivere alla redazione [email protected]

Sul sito del Governo sono adesso disponibili i dati totali e divisi per regione delle vaccinazioni ai soggetti fragili e ai caregiver. Il report vaccini introduce finalmente il monitoraggio specifico delle somministrazioni a persone con fragilità e caregiver.

(Ultimo aggiornamento 21 aprile 2021)

Fonti: Sanità Abruzzo, Regione Basilicata, Regione CalabriaRegione Campania, Regione Emilia Romagna, Regione Friuli Venezia Giulia, Regione Lazio, Regione Liguria, Regione Lombardia, Regione Marche, Regione Piemonte, Regione Puglia, Regione SiciliaRegione Umbria, Provincia Autonoma di Trento, Provincia Autonoma di Bolzano, Regione Valle d'Aosta, Regione Veneto, Regione Sardegna, Regione Toscana

LInk utili: Ministero della Salute, info Vaccini Covid, Piano strategico nazionale dei vaccini per la prevenzione delle infezioni da SARS-CoV-2/COVID-19, Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19, EMA European Medicines Agency, Legge n 104/92, FAQ Vaccini anticovid Ministero disabilità , Report Vaccini Anti COVID-19

Articoli correlati tema vaccino disabili e fragili:

vaccino anti covid per persone con Elevata fragilità

Raccomandazioni ad interim sui gruppi target della vaccinazione anti-SARS-CoV-2/COVID-19

virus covid per campagna vaccinale

vaccino fragili

Regione Toscana: inizia vaccinazione anti covid per le persone vulnerabili

Regione Lazio: al via la vaccinazione anti covid per le persone vulnerabili

Emilia Romagna: vaccinazione delle persone con disabilità e personale scolastico

Vaccinazione delle persone con disabilità in Emilia Romagna

Piano vaccini anti Covid-19, aggiornamento delle categorie target prioritarie

Vaccinazione anti covid: in Abruzzo attive prenotazioni on line per disabili