12 giugno 2019

Pompieropoli: i bambini giocano a fare i Vigili del fuoco tra sicurezza e inclusione

Pompieropoli è un'iniziativa dell'Associazione nazionale Vigili del Fuoco per far conoscere a bambini e ragazzi le attività svolte dai Vigili del Fuoco e promuovere la sicurezza e la solidarietà
Pompieropoli

Pompieropoli nasce da un' idea dell'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco del Corpo Nazionale - Anvvf, per coinvolgere bambini e ragazzi fra i 3 ed i 15 anni in un percorso ludico, informativo ed esperienziale nel quale possono cimentarsi in varie attività. Un modo di imparare le norme della prevenzione e la cultura della sicurezza divertendosi per diventare così "Pompieri per un giorno”. 

Per le iniziative che coinvolgono bambini e ragazzi, il tema dell'inclusione delle persone con disabilità è di grande importanza, e con questa occasione i volontari e i Vigili del fuoco hanno voluto dare ancora il loro contributo, promuovendo la partecipazione dei ragazzi con disabilità a Pompieropoli.

Pompieropoli a Troina (EN). Tra le manifestazioni in programma in varie parti d'Italia, da segnalare in Sicilia Pompieropoli città aperta svoltasi sabato 8 giugno a Troina (EN), organizzata dalla sezione provinciale di Anvvf di Enna, insieme all'associazione Oasi Maria Santissima di Troina, che si occupa di disabilità intellettiva e con il patrocinio del Comune di TroinaAbbattere le barriere emotive e culturali, favorire l’integrazione, dare evidenza al volontariato in tutti i suoi aspetti, questi temi centrali della manifestazione, dove tutti insieme giocando imparano la sicurezza. L’iniziativa è stata condivisa dal comandante provinciale dei Vigili del Fuoco di Enna, Salvatore Rizzo. Nel corso della manifestazione Pompieropoli i bambini hanno sperimentato da protagonisti, con un equipaggiamento da piccolo pompiere, esercitazioni pratiche: dal superamento dell’asse di equilibrio al castelletto con scale a corda, dalla discesa dal palo con l’arrampicata su parete al ponte tibetano e al tunnel. Madrine dell’evento la deputata regionale Elena Pagana e la vicepresidente dell’associazione Oasi Maria Santissima, Gaetana Ruberto. Presente l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza

Pompieropoli ad Ascoli Piceno. Ad Ascoli Piceno Pompieropoli è diventata l'occasione per un seminario dedicato all'inclusione, per conoscere le specifiche necessità dei bambini con disabilità diverse, martedì 11 giugno presso la sede del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco. Dopo l'introduzione a cura del Comandante dei VVF di Ascoli Piceno Luca Verna, dell'Ispettore VVF Massimo Fazzini e di Giacomo Sciarra, Presidente dell'Associazione Nazionale Vigili del Fuoco di Ascoli Piceno e Fermo, hanno fatto seguito la relazione di Elisabetta Schiavone, Anvvf Ascoli Piceno e Fermo, Aism e Osservatorio Nazionale sulla sicurezza e il soccorso alle persone con esigenze speciali, dal titolo "Il diritto al gioco e alla sicurezza. Dalla Convenzione Onu sui diritti del fanciullo alla Convenzione Onu per i diritti delle persone con disabilità Le specifiche necessità delle persone con disabilità motoria e gli ausili". L'intervento di Consuelo Agnesi, Anvvf Ascoli Piceno e Fermo, Osservatorio Nazionale sulla sicurezza e il soccorso alle persone con esigenze speciali dal titolo "Se urli non ti sento! Comunicare con le persone sorde". Emanuela Storani, Aniomap-Associazione Nazionale Istruttori Orientamento Mobilità Personale, ha parlato di "Disabilità visive e pluriminorazione". Debora Coradazzi, Angsa Associazione nazionale genitori soggetti autistici Marche, con l'intervento “Sono autistico non sono Rain Man”. Gabriella Rosa, Aipd-Associazione Italiana Persone con Sindrome di Down San Benedetto del Tronto ha parlato della "Sindrome di Down"Cristiana Carniel, Associazione Michele per Tutti, è intervenuta su "Il gioco come momento di socializzazione per i bambini con ritardo psicomotorio". Al termine degli interventi un Workshop "Pompieropoli per tutti: analisi delle attività e proposte". Il  coordinamento a cura di  Elisabetta Schiavone e Massimo Fazzini.

Gli argomenti trattati troveranno poi la loro applicazione pratica in una edizione di “Pompieropoli”, che avrà luogo domenica 16 giugno a Grottammare (AP), grazie anche alla collaborazione del Comitato di Quartiere Monte Castello e delle associazioni AISM sezione di Ascoli Piceno, ANIOMAP, ANGSA Marche, Michele Per Tutti, AIPD sezione di San Benedetto del Tronto, UICI sezione di Ascoli Piceno e Fermo e la rete Emergenza e Fragilità. L’obiettivo è promuovere l’inclusione attraverso azioni concrete offrendo a bambini e ragazzi l’opportunità di incontrarsi e condividere spazi e momenti di gioco e di apprendimento, sperimentando anche situazioni in cui, laddove le barriere esistono, superarle è possibile.

Fonti: La Repubblica Palermo, FarodiRoma, CNVVF

Link utili: Comune di Troina, Associazione Nazionale Vigili del Fuoco, Uici Ascoli Piceno e Fermo, Aism Ascoli Piceno, Aipd San Benedetto Del TrontoIrccs Oasi Maria SS di Enna, Comando Vigili del Fuoco di Ascoli PicenoAniomap Associazione Nazionale Istruttori Orientamento Mobilità Personale, Angsa Marche, Michele per tutti Onlus,

Articoli Correlati:

Emergenza e autismoA Belluno “Emergenza e autismo: ti aiuto a soccorrermi”

disabilita comunicazione seminario a TemperaA Tempera seminario sul tema disabilità in emergenza

Giornata di studio Pordenone. locandina Giornata di studio a Pordenone:"Persone, comportamenti ed emergenza"

 A Sciacca seminario sul soccorso alle persone con disabilità

locandina incontro Insieme per la sicurezza inclusiva “Inseme per la sicurezza inclusiva”: Incontro ad Ascoli Piceno