Torre del Greco: aggiornato il Piano di Emergenza

A seguito dell’approvazione del Piano comunale di protezione civile di Torre del Greco dal 27 al 30 novembre seminari e focus tematici rivolti alla popolazione. Tra le novità un sistema di comunicazione integrato

sindaci in contatto torre del grecoA Torre del Greco il commissario prefettizio Giacomo Barbato ha approvato a novembre l’aggiornamento del piano di Protezione Civile, punto di partenza per creare la rete di interventi di cui la città ha bisogno: “Occorre creare una cultura della protezione civile sul territorio, i cittadini vanno gradualmente rieducati a sentirsi parte di una comunità” ha affermato il prefetto.

L’aggiornamento del piano ha attivato una serie di organi interni ed esterni al comune, costituiti ad hoc per coadiuvare competenze e collaborazioni sul territorio. Il 22 novembre si è tenuta la prima riunione del neonato Comitato Operativo Comunale, un organo di matrice tecnico-consultiva. 

Il piano di emergenza, nella sezione dedicata al rischio vulcanico, fa esplicitamente riferimento all'elenco delle persone con disabilità, che in ordinario deve essere aggiornato dal Referente della Funzione di supporto Sanità Assistenza sociale e veterinaria. Il Referente della Funzione di supporto “Tecnico scientifica e di Pianificazione” deve in emergenza coordinare le procedure per il ricovero e l’assistenza dei disabili in ospedali e centri protetti, in collaborazione con il referente logistica. 

Per diffondere il nuovo piano e contribuire a radicarne il contenuto sul territorio, il Comune di Torre del Greco ha predisposto l’installazione della adeguata cartellonistica stradale e organizzato la Settimana della Protezione Civile: dal 27 al 30 novembre parte una tre giorni di seminari e focus tematici rivolti alla popolazione sui temi nevralgici dell’emergenza territoriale campana:

  • rischio sismico dalle 15 alle 16 di lunedì 27, dalle 17 alle 19 il relativo seminario informativo sul Piano comunale,
  • rischio vulcanico dalle 15 alle 17 di martedì 28, a seguire il seminario sul piano dalle 18 alle 20,
  • rischio idrogeologico dalle 15 di mercoledì 29, rischio incendi dalle 15 di giovedì 30, a seguire seminario.
  • rischio incendi dalle 15 alle 17 di giovedì 30, cui seguirà il relativo seminario. 

Parallelamente alle attività di informazione dei cittadini, la Settimana prevede un’intensa attività di informazione nelle scuole.

Un sistema di comunicazione integrato. Ma a fare la differenza sarà la svolta tecnologica della comunicazione in città. Il Comune ha deciso di utilizzare un sistema che consentirà al sindaco e ai soggetti preposti di veicolare in tempo reale e con un semplice click a tutti i cittadini le informazioni inerenti le emergenze. "Con il nostro sistema basta semplicemente lanciare l'applicativo sul proprio cellulare, e nel pieno rispetto delle normative vigenti, i cittadini saranno raggiunti direttamente nelle proprie abitazioni tramite una telefonata registrata a cura del Comune, e geolocalizzati sul territorio tramite i social network. Il punto di forza è che questa soluzione raggiunge la cittadinanza senza la necessità che la stessa faccia richiesta ai servizi informativi dell'ente; non è assolutamente richiesto al cittadino di scaricare l'app né di attivare i servizi. L'applicativo è fornito alla Pubblica Amministrazione per consentire h24 il controllo della diramazione allerta in caso di necessità, avendo con sé null'altro che il proprio smartphone", spiega Valentina Flaminio, l'imprenditrice napoletana creatrice di "Sindaci in contatto", in partnership con l’Anci.

Il servizio punta a velocizzare la comunicazione raggiungendo al contempo quanti più utenti possibile. Al sindaco o ai soggetti preposti basterà inviare un messaggio vocale dal loro telefono. Telefoni fissi, cellulari e social network veicoleranno le novità comunicate dal Comune per un totale di cinque milioni di chiamate orarie. 

Sindaci in contatto usa la geolocalizzazione via social: anche chi non ha il telefono fisso verrà raggiunto dalla notifica, purché si trovi su territorio torrese che prevede la ricezione della notifica anche per le sale regionali della Protezione Civile, velocizzando i tempi della comunicazione tra primo cittadino e aiuti e viceversa.

Fonti: Comune di Torre  del GrecoPiano di EmergenzaVesuvio  Live, Comune - Sindaci in contatto, TVCITY

Link Utili: Protezione Civile di Torre  del Greco, Enterprise Contact

Guarda anche: Provvedimento di Aggiornamento del Piano di Emergenza Comunale,  Comunicato Stampa del 3 Novembre di 2017- Aggiornamento del Piano di Emergenza  Comunale

Articoli correllati

 Cittadino informato a Siena: l’app di allertamento e di diffusione del Piano di Emergenza

 “Cittadino informato”, nasce la nuova app per info di protezione civile

La presentazione dell'iniziativa nella Sala della protezione civile Le allerte e piani di sicurezza in una nuova app

una persona consulta l'applicativo della protezione civile tramite uno smartphone In emergenza è possibile allertare tutta la popolazione?