Social Media Policy

Chi siamo. Il sito racconta le attività del gruppo di lavoro Abili a proteggere, impegnato sui temi disabilità e protezione civile, e raccoglie le esperienze di Associazioni di Volontariato, Associazioni di Categoria, Regioni ed enti locali, che intraprendono iniziative per coniugare le esigenze delle persone disabili con le attività di protezione civile.

Chi gestisce l’account. L’account è gestito dal gruppo di lavoro della Cooperativa Europe Consulting Onlus, che opera presso il Dipartimento della Protezione Civile.

Contenuti. L’account contribuisce alla diffusione di buone pratiche raccolte sul web attraverso post che evidenziano una cultura della disabilità mediante eventi, iniziative, convegni e attività di sensibilizzazione. L’account rilancia inoltre i contenuti del sito internet recupero.abiliaproteggere.net.

Quando. L’account è moderato dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 17.00 e presidiato anche nei giorni festivi e prefestivi in circostanze particolari (es. partecipazione del gruppo di lavoro ad eventi).

Interazioni. 

  • L’account risponde quando possibile alle domande degli utenti e ai commenti pertinenti l’oggetto dei post.
  • Raccoglie le richieste di diffusione di iniziative da parte di Enti locali, Associazioni di categoria delle persone con disabilità e Associazioni di volontariato di Protezione Civile, che vogliano far conoscere le loro attività su disabilità e protezione civile.
  • L’eventuale richiesta di partecipazione ad eventi, giunta tramite i social, dovrà essere indirizzata alla pec del Dipartimento. 

Risponde alle richieste di informazioni in merito al tema della disabilità e protezione civile e a studenti universitari interessati ad approfondire, nelle tesi di laurea, la tematica disabilità e protezione civile.

Moderazione. Sui canali social “Abili a proteggere” tutti possono intervenire per esprimere la propria opinione, sempre seguendo le buone regole dell’educazione e del rispetto altrui. Saranno moderati o rimossi i commenti e i post che violino le condizioni riportate in questo documento. Non saranno tollerati insulti, turpiloquio, minacce o atteggiamenti che ledano la dignità delle persone, i diritti delle minoranze e dei minori, i principi di libertà e uguaglianza e il rispetto della Legge sulla Privacy. Non saranno ammessi inoltre sollecitazioni al commercio e commenti che sostengano o incoraggino l’attività illecita. Sono inoltre scoraggiati e comunque soggetti a moderazione commenti e contenuti dei seguenti generi:

  • commenti non pertinenti a quel particolare argomento pubblicato (off topic)
  • osservazioni pro o contro campagne politiche o indicazioni di voto
  • commenti e i post scritti per disturbare la discussione o offendere chi gestisce e modera i canali social
  • spam
  • interventi inseriti ripetutamente

Le persone che gestiscono l’account valuteranno se rimuovere qualsiasi contenuto che venga ritenuto in violazione di questa policy o di qualsiasi legge applicabile, se bannare o bloccare un utente o eventualmente segnalarlo ai gestori delle piattaforme Facebook, Twitter e Youtube.

Disclaimer. I commenti e i post di chi vuole intervenire sono immediatamente visibili e rappresentano l’opinione dei singoli utenti e pagine.

Privacy. Si ricorda che il trattamento dei dati personali degli utenti risponde alle policy in uso sulle piattaforme utilizzate (Twitter, YouTube, Facebook). I dati sensibili postati in commenti o post pubblici all’interno dei canali social di “Abili a proteggere” verranno rimossi (vedi sezione Moderazione). I dati condivisi dagli utenti attraverso messaggi privati spediti direttamente ai canali “Abili a proteggere” saranno trattati nel rispetto delle leggi italiane sulla privacy.

Versione del documento 1.0. La prima data di pubblicazione del presente documento è il 15 aprile 2016. Il testo sarà rivisto e aggiornato nel tempo in base alle esigenze.