15 aprile 2020

Accessibilità web: l’AgID lancia la campagna #AccessibileÈMeglio

Partita la campagna social dell'AgID “Accessibile è meglio! Consigli su come costruire un sito web alla portata di tutti”: #AccessibileÈMeglio

immagine campagna AgID sull'accessibilità    

Come progettare un sito web alla portata di tutti? L'AgID, Agenzia per l'italia Digitale, ha lanciato la campagna social #AccessibileÈMeglio per sensibilizzare le PA sull'importanza di rendere pienamente fruibili i contenuti digitali, progettando pagine web e servizi digitali in un’ottica inclusiva, senza discriminare le persone con disabilità. Una necessità resa ancora più urgente dall'attuale situazione di emergenza legata al Coronavirus, in cui il digitale diventa il principale canale d’accesso ai servizi e alle informazioni.

La legge 9 gennaio 2004, n. 4 aggiornata dal decreto legislativo 10 agosto 2018, n. 106, già prevede che siti i web e le applicazioni mobili realizzati dalle Pubbliche amministrazioni siano fruibili anche da parte di coloro che necessitano di tecnologie assistive o di configurazioni particolari.

Attraverso le pagine social dell’AgID, Twitter, Facebook e Linkedin, sono forniti suggerimenti e consigli pratici su come rendere accessibili i siti delle PA a persone con disabilità visiva, uditiva e dislessia.

#AccessibileÈMeglio. Le 12 regole delll'AgID per rendere accessibile un sito web:

  • Assicurati che gli elementi in pagina, come i collegamenti, i campi moduli dei pulsanti, siano navigabili da tastiera
  • Descrivi in modo esaustivo le immagini e le trascrizioni per i video
  • Struttura coerentemente in HTML le intestazioni, il menu di navigazione e il contenuto principale delle pagine web
  • Usa caratteri leggibili con un buon rapporto tra il colore di primo piano e lo sfondo
  • Crea un testo che possa essere ingrandito fino al 200% senza perdita di contenuto e funzionalità
  • Utilizza una combinazione di colore, forme e testo per veicolare le informazioni
  • Includi nei video i sottotitoli, le audiodescrizioni dei contenuti diversi dal parlato e, ove possibile, un interprete della lingua dei segni
  • Organizza i contenuti con sottotitoli, immagini e video. Non far leggere agli utenti lunghi blocchi di testo
  • Includi nei video i sottotitoli, la trascrizione dei suoni o un interprete della lingua dei segni
  • Alcune persone hanno difficoltà a concentrarsi quando leggono su uno schermo. Usa le immagini al posto di testi lunghi e complessi
  • Per agevolare la lettura, allinea i testi a sinistra, utilizza un carattere leggibile e con interlinea adeguata
  • Il contrasto tra testo e sfondo deve poter essere regolato dagli utenti, alcuni sono particolarmente sensibili ai colori brillanti

Fonte: Agenzia per l'Italia Digitale

Linee Guida per l'Accessibilità Agenzia per l’Italia Digitale: online le Linee Guida per l’Accessibilità