9 maggio 2016

Popolazione fragile: gestione integrata per la sicurezza a Messina

Popolazione fragile in emergenzaPer la gestione della popolazione fragile, su iniziativa dell’assessore alle Politiche Sociali, Nina Santisi, giovedì 5 maggio l’Amministrazione comunale di Messina ha portato a sistema un’azione diretta ad aumentare il livello di sicurezza sociale e personale dei cittadini "fragili", che il Comune definisce come i soggetti con diverso grado di disabilità sensoriale e motoria

 

L’Amministrazione si doterà di un importante strumento di monitoraggio della popolazione fragile, di cui potrà avvalersi in fase di programmazione dei servizi, ma soprattutto per migliorare la gestione del soccorso nei casi di emergenza. Ciò è frutto di un accordo attraverso la convergenza sull'obiettivo dell’impegno dei vertici delle locali INPS e ASP ed i dirigenti dei dipartimenti Servizi al Cittadino, Politiche Sociali e Protezione Civile.

Nell"incontro, pertanto, si sono condivise linee di azione e cronoprogramma, tra l"assessore Santisi, i dirigenti comunali Domenico Zaccone e Letteria Santa Pollicino, Bongiorno dell"INPS, Nucifora e Molonia dell"ASP, l"assistente sociale Sara Tornesi e i funzionari comunali dell"ufficio statistica e del Ced, Maurizio Mondello ed Alessandro Di Pasquale. Infatti, grazie alla collaborazione delle autorevoli fonti-sorgente di informazione, INPS ed ASP, e alla disponibilità dei sistemi tecnologici comunali, si attiverà un circuito che, a partire da un flusso informativo, regolato trimestralmente, passando dall'elaborazione dei dati, condurrà alla rappresentazione cartografica della specifica popolazione, utilizzando il metodo di geo-codifica.

In altre parole, in caso di emergenze, la popolazione più fragile sarà facilmente individuata e raggiunta grazie al sistema della geo-codifica, che individua esattamente il fabbricato o immobile, cui disabile o anziano non autosufficiente abita e vive, rendendo efficaci le operazioni di soccorso.

L’esito di tale lavoro è legato alla sperimentazione di un embrionale modello messo in atto dal dipartimento delle politiche sociali, durante l’emergenza idrica dello scorso fine anno, che ha riscontrato il plauso della Protezione Civile Nazionale. Lo strumento sarà testato nel corso dell'esercitazione di protezione civile "Messina Risk SIS.MA. 2016", in programma da oggi 9 maggio al 14 ed interesserà la popolazione della prima circoscrizione.

Fonte: Comunicato stampa Comune di Messina

Link utili: Amministrazione comunale di MessinaINPSASPProtezione Civile Nazionale