Le linee guida per comunicare con persone con disabilità intellettiva (Ascolta, Includi, Rispetta)

Pubblichiamo la traduzione delle linee guida 'Listen, Include and Respect' con principi e modalità per saper comunicare e relazionarsi con persone con disabilità intellettiva.

Le persone con disabilità intellettive sono spesso escluse perché le organizzazioni comunicano in un modo difficile da capire. “Comunicazione inclusiva” significa che più persone possono essere coinvolte nel lavoro.

I Self-Advocates, persone con disabilità intellettiva esperte per esperienza, ci hanno detto che:

Spesso non accedono al le comunicazioni che le organizzazioni inviano via e-mail, siti web o social media.

La comunicazione da parte delle organizzazioni è spesso molto complicata e difficile da capire. I Self-Advocates non hanno abbastanza tempo per rispondere.

Tipi di comunicazione:

Modo alternativo di comunicare

Ognuno comunica in modo diverso e ha esigenze di comunicazione diverse.

Comunicare utilizzando un linguaggio di facile comprensione rende più facile la comunicazione per le persone con disabilità intellettiva. Ma alcune persone avranno bisogno di tipi alternativi di comunicazione al fine di aiutarli a partecipare.

I tipi alternativi di comunicazione per le persone che non usano la bocca per comunicare sono chiamati Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA). Alcuni tipi di Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) sono high tech. Ad esempio, app di comunicazione su telefoni o tablet.

Altri tipi di comunicazione aumentativa e alternativa (CAA) sono a bassa tecnologia. Ad esempio, le schede illustrate.

1 Ricordate, tutti possono comunicare. Sta solo a voi adattarli al loro stile di comunicazione individuale.

2 Chiedete alla persona che utilizza la Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) che cosa funziona per loro.

3 Parla sempre con la persona con cui stai comunicando, non con la persona di supporto.

4 Dare alle persone il tempo di utilizzare Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA).

5 Chiedi alla persona se non capisci qualcosa. 

6 Prendere in considerazione di fare formazione sulla Comunicazione Aumentativa e Alternativa  (CAA).

Comunicazione rispettosa

Le persone con disabilità intellettive ci hanno detto che spesso incontrano persone che non sanno comunicare con loro con rispetto.

Alcune persone non hanno mai incontrato una persona con una disabilità intellettiva o non capiscono cosa sia la disabilità intellettiva.

Queste persone potrebbero essere nervose su come parlare con qualcuno con una disabilità intellettiva.

Ci sono molti stereotipi comuni e dannosi sulle persone con disabilità intellettive nella società. Ad esempio, molte persone (erroneamente!) pensano che le persone con disabilità intellettive: 

  • siano come i bambini 
  • abbiano bisogno di servizi speciali o separati (come l'istruzione 'speciale')
  • non possano imparare, lavorare o essere indipendenti
  • soffrano della loro disabilità e siano un peso per la loro famiglia
  • abbiano sempre bisogno di un assistente

Poiché questi stereotipi sono comuni, molte persone non sanno come agire in modo appropriato quando incontrano per la prima volta una persona con una disabilità intellettiva. 

1 Parla agli adulti con disabilità intellettiva da adulti, non da bambini.

Pensa alla lingua che usi e parla lentamente e chiaramente, ma non trattare la persona come un bambino.

2 Parla direttamente con la persona con disabilità intellettiva.

Non parlare attraverso la persona di supporto o un familiare.

Non parlare della persona con disabilità intellettiva come se non ci fosse.

Se la persona comunica in un modo diverso da quello verbale, la sua persona di supporto può aiutare a interpretare, ma è importante che ti rivolgi direttamente alla persona.

3 Se vi incontrate per la prima volta, puoi verificare in anticipo le esigenze di accessibilità ed effettuare degli adeguamenti.

Per esempio;

  • se una persona è sensibile ai suoni,

potrebbe aver bisogno di effettuare l’incontro in un luogo tranquillo

  • potrebbe aver bisogno di un accesso senza gradini a un edificio
  • potrebbe aver bisogno di più tempo per discutere le informazioni con una persona di supporto.

4 Aiuta la persona a sentirsi a suo agio essendo amichevole, educata e paziente.

Fai domande alla persona e dai tempo per conoscersi.

Una persona con disabilità intellettiva dovrebbe ricevere lo stesso rispetto di chiunque altro.

5 Non fare domande alle persone sulla loro disabilità.

Ricorda che la disabilità e il corpo di una persona sono affari personali: non chiedere dettagli sulla disabilità di una persona, il modo in cui il suo corpo si muove, la sua salute o altre informazioni personali.

Come non faresti domande personali a una persona senza disabilità sul suo corpo o sulla sua storia medica, così non dovresti nemmeno chiedere alle persone con disabilità!

6 Coinvolgi le persone di supporto o i membri della famiglia nelle tue conversazioni, ma riconosci lo scarso supporto.

Le persone di supporto e i familiari sono spesso molto importanti per le persone con disabilità intellettiva. Il loro importante lavoro dovrebbe essere riconosciuto e rispettato.

Tuttavia, a volte le persone con disabilità intellettiva ricevono scarso sostegno. Ad esempio, quando la persona di supporto parla sopra o interrompe la persona che sta sostenendo o ne parla come se non fosse presente.

Se ciò accade, cerca di affrontarlo in modo educato. Puoi anche provare a parlarne separatamente con la persona con disabilità intellettiva.

Informazione

Informazioni accessibili sul tuo lavoro significano che più persone possono capirle ed essere coinvolte nella tua organizzazione. Prova a creare solo una versione inclusiva della tua informazione. La creazione di versioni separate delle informazioni richiede tempo e denaro.

Versioni separate di informazioni possono anche escludere le persone con disabilità intellettiva dalle informazioni aggiuntive che altre persone ottengono.

Molte organizzazioni, paesi o regioni dispongono di standard o metodi per la creazione di materiali accessibili. Ad esempio, in Europa ci sono standard di facile lettura creati dalla European Platform of Self-Advocates. 

I Self-Advocates ci hanno detto:

  • Le informazioni sono spesso lunghe, complicate e utilizzano un gergo o un linguaggio difficile.
  • È difficile trovare una buona informazione accessibile, ad esempio potrebbe trovarsi su un sito Web che le persone non conoscono
  • Non esiste un tipo di informazione che funzioni per tutti.
  • Spesso le informazioni vengono fornite solo in un formato, come un documento scritto, altre opzioni come i video non vengono prese in considerazione

Tipi di informazioni:

Informazioni scritte

Dovresti scegliere il formato per le informazioni con cui le persone con disabilità intellettiva, nel paese in cui lavori, hanno familiarità. Ad esempio, nel Regno Unito molti gruppi utilizzano Easy Read con Photosymbols. Alcuni altri paesi usano un linguaggio semplice senza immagini.

​I Self-Advocates ci hanno detto che:

  • Le informazioni scritte di solito non sono accessibili, ci sono spesso parole difficili
  • Di solito il carattere è troppo piccolo e difficile da leggere
  • Le immagini accanto al testo possono aiutare a spiegare cosa è scritto
  • Le informazioni condivise solo online possono essere difficili da trovare se incontri barriere tecnologiche o in Internet.

1 Pianifica di rendere le informazioni accessibili sin dall'inizio.

È molto più rapido creare una versione accessibile delle informazioni dall'inizio piuttosto che cercare di "tradurre" una versione più dettagliata o complicata.

​La creazione di una versione accessibile di un documento è una buona pratica ed è più inclusiva. Ricorda che la maggior parte delle persone preferisce leggere un documento breve e di facile comprensione rispetto a un documento più lungo e complicato. Molte organizzazioni di  Self-Advocacy hanno prodotto una guida o offerto formazione su come creare informazioni scritte accessibili, ad esempio un linguaggio semplice o Easy Read. Alla fine di questa pagina ci sono alcuni link a queste linee guida.

2 Coinvolgere le persone con disabilità intellettiva in ogni fase.

​Ciò include la pianificazione delle informazioni e il controllo della versione finale. Alcune organizzazioni di Self-Advocacy gestiscono servizi per creare informazioni accessibili. Altri fornitori di linguaggio semplice o di facile lettura lavorano con gruppi di Self-Advocacy. Quando stai cercando un fornitore, assicurati che paghi l’organizzazione di Self-Advocacy per questo lavoro.

3 Pianifica abbastanza tempo per creare un documento.

​È importante che ci sia abbastanza tempo per le persone con disabilità intellettiva per prendere parte al processo.

Potrebbe essere necessario pianificare 3 o più riunioni. Per esempio:

  • Riunione 1: parlare del background delle informazioni e parlare del formato
  • Riunione 2: pianificare il contenuto
  • Riunione 3: verificare le informazioni finali

 Ciò è particolarmente vero se esiste una versione complicata di un documento che deve essere "tradotta".

4 Creare informazioni accessibili significa lavorare insieme a persone con disabilità intellettiva.

Parlare insieme di:

  • contenuto
  • perché si creano le informazioni
  • cosa è veramente importante e cosa può essere tralasciato
  • quali sono i punti chiave
  • come scomporre le informazioni in parti più brevi.

5 Scegli un formato accessibile e adatto alle informazioni che stai cercando di condividere.

​Il formato corretto sarà diverso per i diversi tipi di informazioni.

Per esempio:

  • Un linguaggio semplice potrebbe essere giusto per un post sul blog
  • Facile lettura con immagini potrebbe essere migliore per un opuscolo informativo
  • Il video potrebbe essere migliore per segnalare un progetto.

6 Verifica che la lingua sia accessibile. Usa un linguaggio chiaro e quotidiano in frasi brevi.

 Evita il gergo, le parole lunghe o gli acronimi. Usa esempi o storie per spiegare le informazioni.

7 L'inclusione di immagini, fotografie o simboli può facilitare la comprensione delle informazioni.

​Ma l'immagine deve avere un senso e relazionarsi con l'informazione. ​Le immagini di persone (illustrazioni o foto) sono più facili da capire rispetto ai simboli.

​Le illustrazioni possono spesso essere più specifiche delle foto. Le immagini dovrebbero rappresentare il pubblico. Ad esempio, se stai creando un documento che verrà letto da persone in India utilizzare immagini di persone in Germania non è utile perché gli oggetti che utilizzano avranno un aspetto diverso. Non utilizzare cartoni animati o illustrazioni infantili come ClipArt.

​Il modo migliore per scegliere le immagini giuste per un documento è chiedere alle persone con disabilità intellettiva.

8 Pensa al layout per le informazioni scritte.

I caratteri dovrebbero essere grandi e facili da leggere. Per esempio: Arial 16.

Ci dovrebbe essere molto spazio bianco attorno alle informazioni scritte. Ad esempio doppia spaziatura.

Le informazioni dovrebbero apparire amichevoli ma non infantili.

Usa intestazioni e punti elenco per suddividere le informazioni in sezioni più piccole.

9 Verifica che le informazioni tradotte siano ancora accessibili.

Assicurati che i traduttori capiscano come mantenere un linguaggio breve e chiaro.

Chiedi alle persone con disabilità intellettiva che parlano la lingua di controllare le informazioni tradotte.

10 Pensa ad altri modi per supportare le informazioni scritte.

Ad esempio, può essere utile includere video o una clip audio di una persona che legge le informazioni.

11 Pianifica come condividere le informazioni. Dovrebbero essere condivise in luoghi in cui le  persone con disabilità intellettiva possano trovarle.

Se utilizzi solo e-mail, siti Web e social media, molte persone con disabilità intellettiva non troveranno mai le informazioni.Chiedi alle persone con disabilità intellettiva ulteriori idee su come condividere le informazioni.

​Pensa alle organizzazioni con cui lavori e che possono aiutarti a raggiungere più persone con disabilità intellettiva. I loro meeting possono essere buone occasioni per condividere le informazioni.

Se le tue informazioni sono molto importanti, pianifica la tua riunione in modo accessibile così potrai condividere le informazioni.

12 Assicurati che sia facile trovare le informazioni in un secondo momento.

Ad esempio, chiarisci sul tuo sito web dove sono archiviati i documenti. Evita che le persone debbano cliccare su molte pagine e menu per trovarli.

13 Verifica che le tue informazioni siano facilmente reperibili tramite motori di ricerca come Google.

Le persone potrebbero aver bisogno di supporto per leggere il tuo documento. Anche se hai seguito tutte le linee guida e hai collaborato con i tuoi supporter per creare il tuo documento, molte persone con disabilità intellettiva avranno bisogno di tempo per leggerlo con una persona di supporto.

 Ad esempio, una persona di supporto può fornire informazioni di base sul documento che si riferisce alla vita o al lavoro della persona disabile, per aiutarla a capirlo.

​Non esiste un formato completamente accessibile a tutti.

Fornisci un modo per porre domande e fornire feedback nelle tue informazioni scritte.

​Includere informazioni sul “con chi parlare” in caso di domande sulle informazioni.

 Chiedi un feedback. Ad esempio, includendo un collegamento a un semplice modulo di feedback o tramite un indirizzo e-mail.