30 giugno 2016

Conferenza Disabilità e inclusione nella cooperazione allo sviluppo a Firenze

Conferenza Firenze: disabilità e inclusioneIl 4 luglio avrà luogo a Firenze la Conferenza Disabilità e inclusione nella cooperazione allo sviluppo, organizzata dall’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione allo sviluppo e dalla Rete italiana disabilità e sviluppo

La tematica della “disabilità e inclusione allo sviluppo” è entrata a pieno titolo nell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile approvata alle Nazioni Unite nel settembre 2015, che promuove lo sviluppo inclusivo e partecipativo attraverso il coordinamento tra gli Stati, le Organizzazioni della Società Civile, nazionali e internazionali, le Istituzioni sovranazionali, come l’Unione Europea, e gli attori territoriali.

L’Agenda 2030 lancia una sfida molto impegnativa nel settore, che richiederà uno sforzo globale e al tempo stesso regionale e locale, oltre che un monitoraggio altrettanto articolato e costante per misurare i progressi.

La Conferenza intende valorizzare i successi e le buone pratiche della Cooperazione Italiana, illustrate nella pubblicazione “Inclusione, disabilità, cooperazione internazionale. L’esperienza della Cooperazione Italiana 2009-2014” che sarà presentata nel corso della giornata fiorentina.

Programma della Conferenza:

h 10.00 – 10.40 Saluti

  • Alfiero Ciampolini, FAIT, Forum Attività Internazionali della Toscana
  • Sandra Capuzzi, ANCI TOSCANA, Associazione Nazionale Comune Italiani

Apertura Laura Frigenti, Direttrice AICS, Giampaolo Cantini, Direttore DGCS, Giampiero Griffo, RIDS
h. 10.40 – 11.30 Il Piano di Azione Disabilità della Cooperazione Italiana
Moderatore: Amb. Giampaolo Cantini, Direttore Generale della DGCS del MAECI

  • Mina Lomuscio, DGCS - Presentazione della pubblicazione “Inclusione, disabilità, Cooperazione Internazionale - L’esperienza della Cooperazione Italiana 2009-2014 - prospettive future
  • Francesca Ortali, RIDS - “Le attività del progetto Cooperare per Includere” Piano di Azione Disabilità
  • Alfredo Ferrante, Min. Politiche Sociali – Obiettivi e risultati del Programma di Azione Biennale Disabilità del Governo Italiano - Osservatorio Nazionale Disabilità

h 11.50 – 13.00 Prospettive di collaborazione tra pubblico e privato nel settore della disabilità
Moderatore: Dr.ssa Laura Frigenti, Direttore Agenzia Italiana per la Cooperazione allo sviluppo

  • Umberto Murazio, Fiat Autonomy di Firenze e Antonio Ridolfi, Mobilita – La mobilità individuale Art. 20 CRPD
  • Gianfranco Cattai, Forum Terzo Settore – L’impresa sociale nella esperienza italiana
  • Pasqualino Carpensano / Nury Furlan, AICS Firenze - L'esperienza del Progetto CaféyCaffè in parternariato con il COE Guatemala, in un'ottica di mainstreaming: Quesiti da risolvere e proposte d'inserimento lavorativo
  • Vincenzo Falabella, presidente FISH e Silvia Bongiorno, Giochisport - I parchi giochi accessibili

h. 14.00 – 15.30 Agenda 2030 e SDGs. Tavola rotonda
Introduce e modera la sessione Cons. Simone De Santi, DGCS-MAECI

  • Giampiero Griffo, RIDS il target disabilità a livello internazionale
  • Ivo Pazzagli, Educaid La dimensione educativa delle persone con disabilita in cooperazione
  • Mario Biggeri, Università di Firenze, e ArcoLab, SDGs e disabilità: una riflessione sulle potenzialità e criticità in termini di efficacia dell'aiuto

Fonte: Osservatorio Nazionale sulla condizione delle persone con disabilità, Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo

Link utili: Agenzia Italiana per la Cooperazione allo SviluppoMinistero degli Affari EsteriRete italiana disabilità e sviluppoAgenda 2030Unione EuropeaInclusione, disabilità, cooperazione internazionale. L’esperienza della Cooperazione Italiana 2009-2014Programma