11 novembre 2014

Convegno nazionale “Emergenza e Fragilità: la sicurezza inclusiva dal progetto dell’ambiente costruito alla pianificazione dell’emergenza”

Il gruppo di lavoro Abili a proteggere, insieme alle referenti dei Servizi Comunicazione e Relazioni con il pubblico e Emergenza Sanitaria e Assistenza alla Popolazione, hanno preso parte come uditori al convegno nazionale “Emergenza e Fragilità: la sicurezza inclusiva dal progetto dell’ambiente costruito alla pianificazione dell’emergenza” ad Ascoli Piceno

Locandina del convegno

L’evento, organizzato dall’OAPPC di Ascoli Piceno, in collaborazione con la Protezione Civile Regionale Marche, il Coordinamento Associazioni di Volontariato di PC CV Piceno, e con il patrocinio del Dipartimento della Protezione Civile e la Prefettura di Ascoli Piceno, ha affrontato il tema con un approccio interdisciplinare, con lo scopo dichiarato di creare una rete di attori che possano, ciascuno per le proprie competenze, operare insieme per la prevenzione dell’emergenza e la resilienza della popolazione, formando anzitutto i cittadini, oltre che i tecnici, gli operatori del soccorso, i professionisti e i volontari. 

Nel corso del convegno sono state presentate, in effetti, tutte le sfaccettature della questione, affidate a panel di esperti nella sessione pomeridiana: gestione degli scenari incidentali, soccorso sanitario, diritti e giurisprudenza, pianificazione territoriale. La sessione del mattino, che aveva anticipato con gli speech di relatori altamente qualificati le tematiche affrontate nella seconda parte della giornata, ha mostrato una generale consapevolezza di tutti i punti nodali del rapporto tra emergenza e fragilità. Anche da parte dei rappresentanti delle Amministrazioni Pubbliche intervenuti si è colta una volontà concreta di affrontare la questione, con gli strumenti normativi e operativi a loro disposizione. Dal punto di vista di quanto realizzato dal Dipartimento, la dottoressa Schiavon ha presentato all’uditorio le principali attività che esso svolge attraverso la UIMD nell’ambito della Convenzione con la Cooperativa Europe Consulting Onlus. 

Il convegno è stato poi l’occasione per approfondire l’operato della Protezione Civile Regionale Marche nell’ambito della disabilità e di registrare la disponibilità, espressa dall’ing. Susanna Balducci, a collaborare con il Dipartimento circa le indicazioni rivolte ai Comuni per la redazioni dei piani d’emergenza. La dott.ssa Beatrice Gatto, dottoranda presso l’Università di Camerino, che svolge una ricerca sui temi di protezione civile e disabilità e che già aveva incontrato la UIMD, insieme ai referenti dell’Ufficio I, presso la sede di via Vitorchiano, ha aggiornato sull’andamento del suo lavoro. Più in generale, il convegno ha offerto la possibilità di consolidare la posizione del Dipartimento rispetto alle tematiche trattate e di rafforzare i rapporti con la rete degli stakeholders.

 Fonte: Redazione 

Link utili: Abstract Relatori