17 gennaio 2020

Agenzia per l’Italia Digitale: online le Linee Guida per l’Accessibilità

Agenzia per l'Italia Digitale: sono disponibili on line dal 9 gennaio le “Linee Guida sull'accessibilità degli strumenti informatici”  

Linee guida Agenzia per l'Italia DigitaleSono state pubblicate il 9 gennaio on line sul sito dell'Agenzia per l'Italia Digitale le linee guida sull'accessibilità agli strumenti informatici, approvate in via definitiva dopo che la bozza redatta in collaborazione con le associazioni più rappresentative delle persone con disabilità era stata messa online lo scorso agosto per essere consultata.

Per accessibilità si intende la capacità dei sistemi informatici, ivi inclusi i siti web e le applicazioni 
mobili, nelle forme e nei limiti consentiti dalle conoscenze tecnologiche, di erogare servizi e fornire 
informazioni fruibili, senza discriminazioni, anche da parte di coloro che a causa di disabilità necessitano di 
tecnologie assistive o configurazioni particolari” (art. 2, comma a, Legge 4/2004). 
Un sito web è, quindi, accessibile quando fornisce informazioni fruibili da parte di tutti gli utenti, compresi
coloro che si trovano in situazioni di limitazioni fisiche, tecnologiche o ambientali.

Le linee guida dell'Agenzia per l'Italia Digitale sull'accessibilità degli strumenti informatici, contengono indicazioni rivolte alle amministrazioni, con l’obiettivo di migliorare l’accessibilità degli strumenti informatici, compresi i siti web e le applicazioni mobili.

Le novità introdotte dalle linee guida dell'Agenzia per l'Italia Digitale riguardano:

  • i requisiti tecnici di accessibilità,
  • le metodologie tecniche per la verifica dell'accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili,
  • il modello della dichiarazione di accessibilità,
  • le particolari circostanze che possono consentire l’invocazione dell’onere sproporzionato,
  • la metodologia di monitoraggio e valutazione della conformità dei siti e delle APP.

Secondo le nuove disposizioni introdotte dall'Agenzia per l'Italia Digitale le Pubbliche Amministrazioni dovranno:

  • effettuare le verifiche dell’accessibilità degli strumenti informatici (siti web e app), al fine di valutarne lo stato di conformità,
  • compilare e pubblicare, a cura del Responsabile della Transizione al Digitale, una dichiarazione di accessibilità,
  • predisporre un meccanismo di feedback per ricevere le segnalazioni dagli utenti del sito.

A breve, AgID renderà disponibile per le amministrazioni l’applicazione per consentire ai Responsabili di compilare e pubblicare la dichiarazione di accessibilità.

L'Agenzia per l'Italia Digitale si occupa di:
- monitorare i siti web della pubblica amministrazione e fornire assistenza per l’adeguamento alla normativa
- supportare le pubbliche amministrazioni per la redazione e la pubblicazione degli Obiettivi di accessibilità 
da pubblicare entro il 31 marzo di ciascun anno
- redigere apposite linee guida inerenti l'accessibilità dei siti web e delle applicazioni mobili
- erogare formazione alla pubblica amministrazione sui temi dell'accessibilità
- trasmettere ogni tre anni i risultati del monitoraggio alla Commissione europea

Approfondimenti

Fonte: AgiD

Articoli correlati:

 Linee guida Agid accessibilità strumenti informatici: la bozza è online

 Agenzia per l’Italia Digitale e Dipartimento Protezione Civile firmano accordo di collaborazione