25 settembre 2019

La startup Garage94 crea Liar per le persone con autismo

Una startup di Ottaviano (NA), la Garage94, ha ideato un software chiamato LIAR, Language Interface for AAC Rehabilitation, in grado di aiutare le persone con disturbi del linguaggio e difficoltà di comunicazione

Garage94 è una startup innovativa di Ottaviano (NA), che ha sviluppato un sistema chiamato LIAR, Language Interface for AAC Rehabilitation, finalizzato ad aiutare le persone, e in particolare i bambini, con disturbi del linguaggio e della comunicazione espressiva, ad esempio quelli con autismo, attraverso la Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA).

Il numero dei bambini con autismo è in crescita in tutto il mondo. Secondo l’Osservatorio Nazionale Autismo, co-coordinato dal Ministero della Salute e dall'Istituto Superiore di Sanità, si stima che in Italia l’autismo colpisca 1 bambino ogni 77. Si tratta di una condizione per la quale al momento non ci sono cure specifiche, la diagnosi precoce può ridurre i comportamenti problematici e agevolare un decorso più favorevole. La tecnologia e le soluzioni e-health possono essere di supporto anche in un ambito come questo, migliorando la qualità della vita delle persone con autismo e delle loro famiglie.

La soluzione di Garage94 è composta da software e tablet, ma sfrutta anche l’integrazione con altre tecnologie assistive che rendono gli ambienti interattivi, aumentando il numero e la qualità delle occasioni comunicative. 

Il sistema è dinamico, permette la comunicazione attraverso  la selezione di pittogrammi che vengono trasformati in parole o frasi da un sintetizzatore vocale. Il dispositivo consente di costruire frasi a partire da un numero teoricamente illimitato di immagini organizzate in maniera personalizzata. L’interazione continua della persona con il software crea una storia di apprendimento che permette di semplificare e velocizzare la costruzione di un messaggio.

LIAR è basato sulla metodologia, proprietaria di Garage94, chiamata iMAND®,  un sistema di Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) mediata dall'utilizzo di tecnologie assistive, prevalentemente impiegato per lo sviluppo di competenze richiestive in persone con disturbo grave del Linguaggio, della Comunicazione Espressiva e in particolare con Disturbo dello Spettro Autistico.

Tutte le interazioni con l’applicazione vengono registrate in maniera sicura e possono fornire una sintesi dei dati più importanti per permettere ai genitori, caregiver, terapisti e agli insegnanti di monitorare gli apprendimenti e indirizzare l’insegnamento. I progressi saranno dunque misurati in maniera oggettiva, fornendo informazioni, indicazioni e spunti nuovi ai professionisti coinvolti.

Il video fa parte di una serie di 4 consultabili su Youtube

Fonte: Garage94Startupbusiness

Link utili: App Autismo, Osservatorio Nazionale Autismo, Istituto Superiore di Sanità 

Articoli correlati:

 Linee guida Agid accessibilità strumenti informatici: la bozza è online

Seconda Conferenza Atad Roma 19 20 21 settembre 2019 Conferenza sulle tecnologie assistive a Roma dal 19 al 21 settembre

 Accessibility Days 2019 Ancona: accessibilità e tecnologie

la Cura che cambia Persone, bisogni e tecnologie: l’ascesa della salute collaborativa

Emergenza e autismo A Belluno “Emergenza e autismo: ti aiuto a soccorrermi”

Vigili del Fuoco seminario Pordenone: i Vigili del Fuoco a lezione di autismo

Vigili del fuoco a lezione di autismo Vigili del Fuoco di Treviso a lezione di autismo